Studio di fattibilità per lo sviluppo delle Cooperative di Comunità

11/01/2017

coop-comunitaIRECOOP Emilia Romagna, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, ha realizzato un opuscolo dal Titolo “Studio di fattibilità per lo sviluppo delle Cooperative di Comunità”. Ad oggi non esiste nel nostro paese uno specifico riconoscimento giuridico, a parte la regolazione di alcune specifiche leggi di livello regionale. Le esperienze analizzate, pertanto sono da considerarsi esperienze che si “auto-definiscono di comunità” e che sono state generate su base volontaria al fine di dare risposte ai bisogni individuali e collettivi delle persone rigenerando territori, relazioni, lavoro e attività. La pubblicazione è scaricabile gratuitamente …. 

Annunci

Il valore economico degli alberi in città

17/10/2016

alberi-e-pianteIn attesa della conferenza internazionale promossa dalle Nazioni unite sul futuro dell’ambiente urbano (Habitat III , in corso da venerdì 14 ottobre a Quito, in Ecuador), sulle pagine online del britannico «The Guardian» l’approfondimento di uno dei temi che saranno protagonisti al summit, ovvero quello del valore – innanzitutto economico – degli spazi verdi nelle nostre città, e degli alberi in particolare. Tema essenziale visto che già oggi vive in un’area urbana più del 50% della popolazione mondiale. Leggi l’articolo ….


La crescita indicata dal Pil in realtà non ci conviene

18/03/2015

pilL’economia reale include le risorse in termini di capitale naturale, cioè tutto ciò che la natura dona e non dobbiamo produrre. Se guardiamo a questa economia scopriamo che a partire dal 1997 a livello globale sono andati persi circa 20.000 miliardi di dollari l’anno in servizi agli ecosistemi non contabilizzati, una cifra superiore al Pil degli Stati Uniti. Per approfondire …


Smart cities e transition towns: due modelli di città a confronto

29/09/2013

smart-transitionL’idea di smart city si è andata diffondendo sempre più capillarmente negli ultimi anni, e attualmente sono numerose le iniziative a livello italiano ed europeo che fanno riferimento a tale concetto al fine di fornire, per le più disparate realtà urbane, risposte efficienti alle sfide del cambiamento climatico, del picco del petrolio e delle numerose altre questioni che a queste ultime sono connesse. Per un confornto con il modello Transition Town leggi l’articolo apparso su Decrescita Felice ….


Consumi. Come difendersi dall’obsolescenza programmata

30/08/2013

tempo__orologioIl nostro sistema economico ha bisogno di stimolare continuamente i bisogni dei consumatori affinché acquistino con ritmi sempre crescenti. Quando non è possibile indurre la sostituzione di un bene attraverso mode, pubblicità e strategie di marketing mirate, si fa in modo che sia il prodotto stesso a ‘scadere’, rompendosi e diventando inutilizzabile. Come difendersi dall’obsolescenza programmata. Leggi l’articolo di Francesco Bevilacqua su ilCambiamento …


Il metodo delle olle in terracotta. Irrigare l’orto senza usare plastica nè energia

24/07/2013

cattura-acquaUn metodo ecologico di irrigazione? Ne esiste uno vecchio di migliaia di anni ad impatto praticamente zero: non servono nè plastica nè energia. Si tratta di usare le olle.   Per evitare di acquistare le olle (i recipienti ad hoc sono in vendita solo in negozi e siti internet ultra specializzati e questo ha un prezzo anche se la materia prima è vile), c’è modo di realizzarle col fai-da-te spendendo poco… Se ti interessa leggi l’articolo apparso su Blogeko ….


Transition Network vince un premio europeo

30/12/2012

eesc-premioA metà dicembre a Bruxelles una delegazione di Transition Network con Rob Hopkins e  il nostro Cristiano Bottone ha avuto il piacere di ricevere il primo premio “Società Civile” promosso da EESC (Comitato Economico e Sociale Europeo). E’ interessante leggere il resoconto di Cristiano che mette in luce il grande interesse che dall’Unione Europea è stato attribuito alla rete delle città in Transizione. Vai all’articolo su Transition Italia …  oppure visita il sito EESC …