Presentazione Rapporto Consumo di Suolo 2018

17/07/2018

Il Rapporto restituisce una fotografia completa e aggiornata del territorio e fornisce una valutazione delle dinamiche di cambiamento della copertura del suolo e della crescita urbana, anche a livello locale, e delle conseguenze sull’ambiente, sul paesaggio, sulle risorse naturali e sul sistema economico. “E’ nostro dovere seguire le trasformazioni del territorio, risorsa non rinnovabile e vitale per il nostro benessere e per l’economia – ha dichiarato il Presidente ISPRA e SNPA Stefano Laporta – senza interventi normativi efficaci, il consumo di suolo non si fermerà”.  Scarca pdf completo oppure vai al sito …..

Annunci

Il suolo, un importante risorsa da proteggere

22/12/2015


Il suolo come bene comune

27/01/2015

suolo-agricoloL’economia, non soltanto quella agricola si fonda su un originario misconoscimento: il suolo è valutato come un contenitore vuoto che si può riempire a piacimento, con le nostre attività, un supporto neutro su cui si può produrre e edificare tutto. Ma esso è un organismo vivente, è un ecosistema su cui si basa la vita sulla terra. Un bene scarso e non facilmente rigenerabile, distribuito in maniera ingiusta e disuguale. Leggi tutto l’articolo ….


Conversione ecologica, qui e ora

27/01/2015

salviamo-suoloL’Italia poi è il terzo paese in Europa ed il quinto nel mondo nella classifica del deficit di suolo. Ci mancano 49 milioni di ettari per coprire il nostro intero fabbisogno. Siamo destinati ad essere sempre più dipendenti dalla produzione di terreni di altri paesi. Questi dati ci restituiscono a spot la fotografia di una situazione drammatica che accomuna gran parte dei Paesi dell’eurozona, specialmente Italia, Spagna, Germania, Portogallo, Francia. Vai all’articolo ….


Il riconoscimento del suolo

05/12/2014

definizione-suoloIl 5 dicembre, in occasione della “Giornata mondiale del suolo” verrà depositata presso la Treccani una definizione della parola, che ne specifica alcune caratteristiche, come la “non rinnovabilità”, con il fine della tutela. Prende spunto dai documenti della Commissione europea, con l’obiettivo di superare i limiti della legislazione italiana, secondo la quale sarebbero suolo anche “il territorio, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali”. Continua a leggere …


Niente più alibi per il consumo di suolo

19/11/2014

regione-toscona-zero-consumo-di-suoloFinalmente una bella notizia: la Regione Toscana ha approvato una straordinaria legge di riforma urbanistica, efficace e immediatamente operativa, che mette in mora Governo e Parlamento, e conquista di prepotenza il centro del dibattito. Mette a nudo l’ipocrisia di quanti continuano a dichiarare di condividere l’obiettivo di contenere il consumo del suolo con la stesso atteggiamento che nell’ultimo quarto di secolo è stato assunto a proposito della sostenibilità ambientale. Proclamandone universalmente e solennemente l’importanza, ma in pratica quasi sempre relegandola a una stanca, inconcludente retorica. Continua a leggere …


Mangiare meno carne, per combattere i cambiamenti climatici

10/12/2012

carneMolto spesso si parla dei danni causati dalla dispersione in atmosfera di anidride carbonica e metano, ma ci si dimentica che esiste un altro famigerato gas serra di cui preoccuparsi: il protossido di azoto i cui livelli continuano a crescere inesorabilmente. Stando poi ai ricercatori del Woods Hole Research Center (negli Stati Uniti), se vogliamo contrastare efficacemente il riscaldamento globale dobbiamo ridurre – entro il 2050 – le emissioni di questo gas del 50% e per fare questo sarebbe sufficiente che la popolazione mondiale riducesse in egual misura il consumo di carne. Vediamo perché …